Lega Giovani Piemonte

CON MONTI DISOCCUPAZIONE GIOVANILE A LIVELLI RECORD

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

“Quando il presidente Monti afferma che non può esserci crescita senza giovani, forse si dimentica che con il suo governo il Paese ha raggiunto il livello record di disoccupazione giovanile. Parla come un ladro che si scandalizza perché hanno rubato in casa propria. Il professore dovrebbe sapere che oggi un giovane che vuole aprire un’impresa al Nord è stritolato dalla burocrazia e dalle tasse, mentre al Sud si continua ad andare avanti con l’assistenzialismostatale”. Lo dichiara il deputato della Lega Nord, Davide Cavallott

Cavallotto (LN): "Governo razzista nei confronti del Nord"

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

“Ancora una volta il Governo Monti si dimostra razzista nei confronti del Nord. L’esecutivo non ha infatti perso tempo a stanziare 336 milioni di euro per la bonifica dell’Ilva, quando a Casale Monferrato ancora stanno aspettando i 25 milioni promessi a gennaio dal ministro della Salute per completare la bonifica dell’amianto negli impianti Eternit. I casalesi devono sapere che il Sud viene prima dei loro defunti. I morti di Casale Monferrato, che proseguono a ritmi impressionanti, evidentemente non meritano il giusto rispetto a fronte dei cittadini di Taranto. Questo governo deve essere toccato sulle uniche cose che gli interessano: i soldi. Allora sappia che i casalesi hanno già pagato con le loro tasse e con le loro vite. Se come dice la costituzione tutti sono uguali davanti alla legge, allora il governo dia la metà dei soldi destinati a Taranto a Casale Monferrato, altrimenti i casalesi si convinceranno di non essere italiani come i tarantini e sentendosi quindi in diritto di non pagare le tasse imposte da Roma. È  venuto il momento di far sapere anche ai casalesi che per noi viene prima il nord. Presenterò inoltre un'interrogazione al ministro per vedere se avrà il coraggio di guardare in faccia tutti i parenti delle vittime del basso Piemonte”.

giuramento nazionale‏ ad Asti

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

E' stata una serata particolarmente densa di emozioni quella che hanno vissuto i giovani padani del Piemonte, sabato 23 goigno ad Asti per il 1' Giuramento Nazionale Mgp. Una serata che ha visto la partecipazione di più di un centinaio di giovani provenienti da tutte le province del Piemonte, oltre a vari esponenti di spicco quali Paolo Grimoldi e Lucio Brignoli (Presidente e Coordinatore Federale Mgp), Davide Cavallotto (Coordinatore Nazionale Mgp), Alberto Brignone (Vice Coordinatore Nazionale Mgp) e Alessandro Giglio Vigna (Vice Coordinatore Federale Mgp). Si è iniziata la serata con una superba cena a base di affettati, carne cucinata dai militanti di Asti e Cuneo, insalata e dolce a cui hanno partecipato un centinaio di giovani piemontesi, si è quindi passati alla parte nevralgica della serata, ovvero il Giuramento.Riuniti attorno al falò, l'atmosfera festosa è improvvisamente mutata per lasciare spazio a liberi sfoghi, commenti, proposte, ma soprattutto per ritrovare quel grande spirito di fratellanza fra popoli che realtà come l'Mgp hanno saputo ben incarnare e portare avanti.

Leggi tutto...

Trasporti, Carossa (LN): “Il Pd a Roma avvalla i tagli e in Piemonte fa polemica, si vergogni”

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Il Presidente del Gruppo regionale della Lega Nord Mario Carossa, sulla questione trasporti affrontata oggi in Consiglio regionale, ha sottolineato:

“Bisogna riportare il discorso sui trasporti sul binario giusto. L’amministratore di Trenitalia Moretti ha detto ben chiaro a tutta la nazione che se non ci saranno più le risorse non ci sarà più il servizio. Il Sole 24 ha sottolineato che il trasporto pubblico così come lo conosciamo è al capolinea. E chi ha deciso i tagli con la scure ai trasporti? E’ stato questo governo di tecnocrati, con il Pd che a Roma approva ad occhi chiusi i tagli e poi qua in Piemonte fa polemiche sterili e assurde. Ma si vergognino”.

Leggi tutto...

Cavallotto (LN), Dracula Monti impari a governare dalle regioni virtuose del Nord

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

“Il piano da 43 milioni di euro lanciato dalla Regione Piemonte per l’edilizia scolastica è la dimostrazione dell’importanza delle istituzioni locali nel Paese che noi vogliamo realizzare. Nonostante i pochi soldi che ci lascia Roma, la Regione Piemonte è riuscita a dare risposte concrete per la messa in sicurezza degli edifici dove si formano gli uomini e le donne di domani. Dopo la grave tragedia del Liceo Darwin di Rivoli, dove perse la vita un giovane studente, stiamo ancora aspettando che Roma ci dia i soldi per le scuole piemontesi. Se lo Stato centrale non é in grado di soddisfare le richieste delle regioni che mantengono lo Stivale, allora ci lasci gestire le nostre risorse, così insegneremo anche a Dracula Monti come si governa un Paese”.

On. Davide Cavallotto

CAVALLOTTO (LN), SBLOCCARE FONDI PER EDILIZIA SCOLASTICA

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

“Pochi mesi fa, nei manifesti del Pd a Torino, campeggiava questa scritta: “Le scuole torinesi crollano, il governo se ne frega”. Oggi, al governo, aggiungerei il Pd e il Pdl”.
Lo dichiara il deputato della Lega Nord, Davide Cavallotto. 
“Questa volta, con la caduta del soffitto di un'aula dell'istituto Colombatto, è andata bene perché non c’era nessuno. Mi auguro che la Provincia di Torino si attivi per risolvere finalmente il problema dell’edilizia scolastica, e che il governo non aspetti una nuova tragedia per stanziare quei fondi, bloccati dagli stessi parlamentari del Pd che firmavano quei manifesti, per la messa in sicurezza delle nostre scuole”.

LEGA: RICONOSCERE NOSTRE LINGUE PRIMA DI QUELLA ROM

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

La commissione Affari esteri ha approvato quasi all’unanimità l’emendamento del Partito democratico sul riconoscimento delle lingue rom e sinti nel nostro Paese. L’unico voto contrario in merito è stato espresso dalla Lega Nord.

“La Lega Nord si è sempre battuta in favore delle lingue locali intese come strumento di riconoscimento delle diverse identità territoriali, ma riteniamo che a dover essere tutelate siano le nostre lingue, come il piemontese e il veneto, e non quelle di minoranze che nulla hanno a che vedere con la cultura e le tradizioni dei nostri territori”.

Lo scrivono in una nota congiunta il capogruppo della Lega Nord in commissione Affari esteri alla Camera, Stefano Allasia, e il deputato Davide Cavallotto.

“A questo punto abbiamo chiesto di calendarizzare la proposta di legge Dozzo per il riconoscimento della lingua veneta e la proposta di legge Cavallotto per il riconoscimento di quella piemontese che, a detta di tutti, dovrebbero passare all’unanimità. Adesso vedremo se anche gli altri gruppi passeranno dalle parole ai fatti”.

CAVALLOTTO (LN), SOLIDARIETA’ A GIORDANO PER MINACCE SUBITE

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

“Le infami minacce e gli atti intimidatori non fanno altro che rafforzare l’operato di amministratori onesti come Massimo Giordano”. Lo scrive in una nota il deputato torinese della Lega Nord, Davide Cavallotto, in merito alla busta contenente intimidazioni nei confronti dell'assessore regionale allo Sviluppo economico, recapitata in mattinata alla sede torinese di Finpiemonte. “È in questi momenti che la buona politica deve fare quadrato e proseguire sulla strada dei fatti e della buona amministrazione per non lasciare spazio a rigurgiti populisti e a frange estreme che mirano all’anarchia”.

Federico Gregorio: “Un bilancio serio e responsabile che risolve problemi concreti”

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

TORINO. Il Consigliere regionale della Lega Nord Federico Gregorio,sull’approvazione del Bilancio di previsione 2012 e pluriennale 2013-2014, ha dichiarato:

Questo è un bilancio che dà precisi segnali di responsabilità verso la nostra gente e la nostra terra, nel momento storico di massima difficoltà per l’economia, dove i tagli dei fondi stanno raggiungendo l’apice. Soldi non ce ne sono e quei pochi a disposizione vanno spesi meglio che si può, con grande giudizio. La Regione dimostra di voler paralare chiaro alla gente, senza giri di parole, come mai era accaduto prima. Dicendo le cose come stanno e chiudendo per sempre il libro dei sogni”.

Leggi tutto...

Con l’ente di riscossione locale il federalismo dimostra la sua efficacia

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

TORINO. Oggi è stato approvato un emendamento alla legge finanziaria che renderà possibile, a partire dal 1 gennaio 2013, l’affidamento della riscossione dei crediti, a un ente regionale in sostituzione di Equitalia. Ente che potrà reinvestire una quota dell’agio ottenuto dalla riscossione direttamente sul territorio.
Il Consigliere regionale della Lega Nord Federico Gregorio ha voluto sottolineare l’importanza di questa decisione: “Che ancora una volta dimostra come una gestione federalista dell’amministrazione, in cui siano i territori a essere protagonisti della gestione dei fondi, sia la soluzione migliore per il Paese e per la nostra regione. A volte le rivoluzioni partono dal basso e con questo nuovo ente di riscossione il Piemonte sarà d’esempio per la Nazione. Ma soprattutto si creerà un’entità regionale di riscossione che applichi principi equi e più umani per il recupero dei crediti.
E’ chiaro che si deve avere sempre il massimo rigore contro chi evade. E’ necessario, però, far pagare in modo equo tutti, cercando di mettere nelle condizioni di poter fare fronte ai propri impegni chi è in vera difficoltà, senza penalizzarlo in modo inutile, essendo allo stesso modo intransigenti con chi invece froda il fisco scientemente.
I vantaggi in termini economici, con i proventi dell’attività dell’ente di riscossione regionale reinvestiti sul territorio, saranno evidenti anche per tutti i Comuni che potranno approfittare di questa opportunità”.

Lega Nord, Gregorio: “Roma non cancelli i vigili del fuoco volontari e discontinui”

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Il Gruppo regionale della Lega Nord ha presentato oggi un Ordine del Giorno, sottoscritto anche dai gruppi del Pdl, Sel, Udc e Rifondazione Comunista, che impegna il Consiglio regionale a sostenere e rilanciare la figura del vigile del fuoco volontario e discontinuo, che rischia di scomparire per i tagli dell’80% dei fondi, previsti dal Governo Monti, indirizzati proprio a queste figure. Sulla questione è intervenuto il Consigliere regionale leghista Federico Gregorio che ha sottolineato:

“L’assurdità delle politiche romane, basate solo sui numeri e non sulla realtà dei territori e delle persone, è più che mai evidente con questa decisione di taglio dei fondi al personale discontinuo e volontario che di fatto cancella i valorosi Vigili del fuoco non di carriera. Persone che, lo sappiamo tutti, in tantissime occasioni si sono dimostrate, e continuano a dimostrarsi, determinanti nella gestione di emergenze e nella salvaguardia della sicurezza dei cittadini. Io ho avuto modo di conoscerli bene nella mia passata esperienza di Assessore provinciale a contatto con la Protezione Civile. L’atteggiamento del Governo di Roma nei loro confronti è inaccettabile”.

Leggi tutto...

Pagina 8 di 10