MGP Cuneo - Movimento Giovani Padani della Provincia di Cuneo

La Lega non si tocca!

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Giovani Padani: “Umberto, se devi mollare qualcosa molla dei calci nel culo. Noi ti daremo una mano!”

Il 90% delle persone che ieri e oggi puntano il dito contro la Lega e Umberto Bossi non hanno nemmeno fatto lo sforzo di leggere un giornale, uno stralcio di intercettazione, una pagina dei documenti fatti filtrare ad arte dalle Procure. Se lo avessero fatto saprebbero come stanno le cose, capirebbero perché la Lega è parte lesa di questa preoccupante vicenda, non pronuncerebbero invano il nome dell’uomo che ha dato una speranza e un progetto politico al Nord schiavizzato da Roma, umiliato dalla classe politica meridionale e democristiana, depredato dall’assistenzialismo. La Lega Nord non si tocca!

Le idee camminano sulle gambe degli uomini e se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi. Come sempre ha fatto la Lega Nord con coerenza, onestà e trasparenza.

La Lega, più che mai, dà fastidio e se qualcuno pensa di avere la ghiotta occasione di farla fuori, si sbaglia di grosso. Ragazzi andiamo avanti, al massimomolliamo qualche calcio nel culo a chi ha infangato la storia di Bossi e della Lega Nord. Noi, come sempre, ci saremo!

i Giovani Padani della Lega Nord

Claudio Sacchetto incontra i Cuneesi al mercato in piazza Galimberti

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Martedì 3 aprile 2012, a partire dalle ore 9 presso il mercato cittadino in Piazza Galimberti

Il Candidato Sindaco della Lega Nord per la città di Cuneo, Claudio Sacchetto, incontrerà nuovamente la cittadinanza partecipando al principale mercato cittadino del martedì.

A partire dalle ore 9 sarà presente in Piazza Galimberti per incontrare i Cuneesi, approfondire in modo chiaro e trasparente i punti programmatici, ascoltare istanze e suggerimenti della popolazione.

Per la Lega Nord il percorso verso le amministrative di maggio non può che essere intrapreso attraverso il dialogo con i cittadini. Una serie di incontri sul territorio -in più aree della città e nei centri frazionali- renderà possibile il confronto diretto, lo scambio di pensieri e proposte tra Cuneesi e Candidato Sindaco, con il fine di condividere insieme progetti e idee per Cuneo.

L’appuntamento è dunque per martedì mattina al mercato cittadino in piazza Galimberti, a partire dalle ore 9.

Aboliamo il valore legale del titolo di studio, vota il sondaggio sul sito www.istruzione.it

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Se anche tu come noi pensi che la laurea presa all’Università di Milano non valga come quella presa all’Università del Sannio, allora vai su

http://www.istruzione.it/web/ministero/consultazione-pubblica

e fai sentire anche la tua voce per dire NO al valore legale del titolo di studio! Partecipa alla consultazione pubblica del MIUR, c’è tempo fino al 24 aprile.

ABOLIAMO IL VALORE LEGALE DEL TITOLO DI STUDIO PER CAMBIARE GLI ESAMI DI STATO E I CONCORSI PUBBLICI!

Cerchiamo di capire meglio cosa si intende con valore legale del titolo di studio:

Nel 1933, piena epoca fascista, viene emanato con regio decreto il testo unico sull’istruzione superiore che sancisce che solo le università riconosciute dallo Stato possono emettere titoli con valore pubblico e quindi spendibili nel mercato del lavoro e sancisce anche la loro totale equipollenza. Nel 1973 viene ribadito dalla legge 766 che «le denominazioni di università, ateneo, politecnico e istituto di istruzione universitaria possono essere usate soltanto dalle università statali e da quelle non statali riconosciute per rilasciare titoli aventi valore legale a norma delle disposizioni di legge».

Leggi tutto...

Claudio Sacchetto: ufficializzata la lista, presentati i 32 candidati

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Claudio Sacchetto: “32 candidati di valore, di cui un terzo donne, 43 anni l’età media. Un gruppo unito pronto a lavorare con impegno per Cuneo”

In seguito alla chiusura della lista avvenuta nei giorni scorsi, oggi pomeriggio i candidati a sostegno di Claudio Sacchetto nella corsa alle amministrative del 6-7 maggio si sono dati appuntamento presso la Segreteria provinciale della Lega Nord a Cuneo alle ore 15:30 per approfondire e sviluppare i punti programmatici.

 

Una squadra composta da 32 persone entusiaste di affrontare l’impegno elettorale, un’età media pari a 43 anni. Un terzo delle persone candidate è rappresentata da donne.

Claudio Sacchetto, candidato Sindaco Lega Nord e lista civica Grande Cuneo: “Chiusa la lista già qualche giorno fa, oggi l’incontro è stato importante per ufficializzare la squadra che affronterà unita le amministrative. Il dibattito è stato in seguito indirizzato alla definizione delle ultime sfumature programmatiche.

Il gruppo è solido e sono rappresentate tutte le categorie: abbiamo voluto dar vita a una squadra che fosse composta da nomi importanti, ma anche giovani, persone con idee di valore e proposte vincenti. Un terzo della lista è rappresentato da donne, e ritengo che questo possa essere considerato un valore aggiunto di grande valore. Siamo un bel gruppo, pronto a lavorare con umiltà e decisione per il bene di Cuneo”.

Leggi tutto...

ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNE DI CUNEO 6-7 MAGGIO 2012

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

CLAUDIO SACCHETTO CANDIDATO SINDACO

PROGRAMMA ELETTORALE


PREMESSA:

Cuneo da sempre rappresenta un Comune di grandi prospettive, contraddistinto da un tessuto sociale imprenditoriale, sobrio, attento ai particolari ed esigente nei confronti dell’Amministrazione Pubblica. Questi caratteri hanno fatto si che la città si presenti ancora oggi quale modello per altri, che la qualità di vita sia moderatamente soddisfacente e che, anche dal punto di vista economico, seppur non sottovalutando le difficoltà del periodo attuale, vi siano basi sufficientemente solide per poter superare il momento e guardare al futuro. Dopo molti anni di governo cittadino del centrosinistra però, lasso di tempo caratterizzato da una linea di amministrazione mai rinnovata, apparentemente propositiva ma di fatto ferma su alcuni principi di fondo mai superati o migliorati, basato costantemente sulle solite personalità, Cuneo ha bisogno di un’alternativa NUOVA, che possa portare una ventata di rinnovamento là dove i vecchi meccanismi riciclati nel tempo procedono per inerzia da decenni, ha la necessità di vedersi proporre nuove persone affidabili con bagagli culturali ed esperienze differenti.

Leggi tutto...

Dal Consiglio provinciale approvati a larga maggioranza due ordini del giorno riguardanti Imu in agricoltura e reintroduzione dell’Ici sulla prima casa

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Revisione della pressione fiscale sui cittadini, con particolare attenzione ad anziani ed attività agricole. Questi gli obiettivi di due differenti ordini del giorno proposti dal gruppo Lega Nord e approvati dal Consiglio provinciale di lunedì 26 marzo. Nello specifico, per l’Imu in agricoltura, il documento varato dal Consiglio impegna (con 18 voti favorevoli e 5 astenuti) la Giunta provinciale “ad attivarsi presso le sedi competenti allo scopo di ottenere una pronta revisione del dettato normativo che introduce la nuova Imu in agricoltura (salvaguardando il principio dell’uso strumentale dell’attività agricole degli immobili rurali e dei terreni agricoli), ovvero allo scopo di ridurne drasticamente l’impatto sul settore primario, con particolare attenzione per le aree svantaggiate; a ribadire nelle opportune sedi le gravi conseguenze legate a questo nuovo regime fiscale che incentiverà l’abbandono delle attività agricole, esercitate in gran parte da aziende di piccole dimensioni e a conduzione familiare, causando evidenti criticità rispetto alla manutenzione del territorio e del paesaggio, alla tutela dell’equilibrio idrogeologico, alla prevenzione dei dissesti e delle calamità naturali”.

Leggi tutto...

CAVALLOTTO (LN), PUNIRE INSEGNANTI CHE FANNO POLITICA IN CLASSE

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

“Ho presentato un’interrogazione al ministro dell’Istruzione per sapere se non ritenga opportuno intervenire affinché siano presi provvedimenti nei confronti di quell’insegnante dell’istituto tecnico industriale di Susa che ha distribuito ai propri studenti volantini contro la Tav”.
Lo dichiara il deputato della Lega Nord, Davide Cavallotto.
“Si tratta di un episodio gravissimo, che non può e non deve rimanere impunito. Il compito di un’insegnante non è certo quello di fare politica a scuola, tantomeno di fomentare violenza o vicinanza a ideologie estreme e al limite della legalità. Se sarà confermato quanto riportato dagli organi di stampa, e dalle stesse parole dell’insegnante, paghi per i propri errori assumendosi la responsabilità delle azioni commesse”.

 

Provincia riduce debito e spese

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Spese ed entrate. Avanzo di amministrazione. Il conto consuntivo 2011 della Provincia è stato approvato con 16 voti favorevoli, 8 contrari e due astenuti. È stato discusso ieri, in Consiglio provinciale, in una seduta aperta con un minuto di silenzio in ricordo deimilitarimorti in Afghanistan.
Poi l’ingresso di Riccardo Cravero, nuovo esponente del Pdl che sostituisce Piero Sassone. Quindi spazio al consuntivo, con la relazione letta dalla presidente Gianna Gancia, che ha anche la delega al Bilancio. «Registriamo una forte riduzione dei trasferimenti - ha detto -, ma anche un calo dell’indebitamento, sceso di 13 milioni rispetto ai 178.807.344 del 2009». L’avanzo d’amministrazione è di circa 2,1 milioni,di cui 1,3 «liberi», «in attesa del migliore impiego nel bilancio previsionale».Diminuita la spesa per il personale, la Provincia «rimane - secondo la presidente - fra le più competitive fiscalmente, con il 20% di Ipt e 12,5 di Rc auto, senza aver aumentatoletasse».

Contrario il gruppo Pd. Patrizia Manassero: «La funzione della Provincia non è solo la riduzione delle spese, ma capire le priorità del territorio, trovare i fondi per attuarle e spenderli al meglio. Ridurre solo la spesa corrente non va bene». Erio Ambrosino (Pd): «Non siamo qui solo per ridurre l’indebitamento, ma per produrre servizi importanti. Sono lontano dall’enteProvincia e ne sarò conseguente con i fatti».

Leggi tutto...

Il gruppo locale dei Giovani Padani di Alba ha il suo nuovo responsabile organizzativo

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Per il ruolo organizzativo il coordinatore ha nominato Sara Bollano

Federico Gregorio, consigliere regionale della Lega Nord, commenta così la nomina: “I giovani come sempre sono una parte fortemente attiva del nostro Movimento, anche con incarichi di rilievo. Sara Bollano merita la nostra fiducia e sostegno. Siamo certi che, come ha già dimostrato di saper fare, porterà avanti il suo incarico nel migliore dei modi.

Filippo Valsetti, vice coordinatore provinciale del Movimento Giovani Padani e coordinatore locale dei giovani di Alba, commenta così uno storico gruppo MGP in provincia: “Da Martedì 20 marzo il gruppo locale del Movimento Giovani Padani di Alba ha il suo responsabile organizzativo. – spiega Valsetti – Sono estremamente soddisfatto, Alba ha visto espandersi il movimento giovanile, che in poco più di un anno di lavoro sul territorio, ha raddoppiato il numero dei giovani impegnati attivamente. Per questo motivo, Martedì scorso ad Alba, si è proceduto nominando Sara Bollano, ragazza dinamica e volenterosa, nel ruolo di reponsabile organizzativo.”

Commenta così la sua investitura il neo responsabile Sara Bollano: “Ringrazio di cuore il nostro coordinatore e tutti i ragazzi dell'Mgp di Alba per l'incarico affidatomi. Mi sento lusingata per la fiducia riconosciutami, credo grazie alla passione, all'impegno e la costanza profusa nel tempo. Sono certa che il gruppo crescerà ancora, ottimizzando tutte le risorse e fornendo risultati positivi sulla scorta di quelli raggiunti finora.”

TAV: CAVALLOTTO (LN), LEVARE DELEGHE AD ASSESSORI NO-TAV

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

“È arrivata l’ora che gli esponenti politici di tutti gli schieramenti prendano una posizione netta di condanna verso qualunque episodio di violenza, a partire dai quei sindaci di centrosinistra che dovrebbero avere il coraggio di togliere le deleghe agli assessori che si professano negli atti e nelle parole contro la Tav”.
Lo ha detto il deputato della Lega Nord, Davide Cavallotto, intervenendo in Aula durante la discussione generale della mozione concernente le iniziative volte a finanziare le opere e gli interventi previsti dal Piano strategico per il territorio interessato dalla direttrice Torino-Lione.
“Considerando che il tratto Torino Lione dovrà essere costruito in una valle che esce da un periodo di deindustrializzazione, crediamo sia doveroso agire immediatamente tramite le compensazioni economiche previste. Bisogna intervenire con le defiscalizzazioni, le tariffe autostradali e ferroviarie agevolate per i residenti, la riduzione del costo dei carburanti e tutte le altre iniziative possibili volte a compensare il disagio creato dalle opere di costruzione”.

Pagina 52 di 57